LINGUA|LANGUAGE

Diplomatici, educatori e artisti lanciano una rete per l’educazione alla pace – Invito alle Nazioni Unite a dichiarare una giornata mondiale dell’educazione alla pace

By Staff 1 anno agoNo Comments

27 settembre 2021

 

Diplomatici, educatori e artisti lanciano una rete per l’educazione alla pace – Invito alle Nazioni Unite a dichiarare una giornata mondiale dell’educazione alla pace

I principali sostenitori della pace, diplomatici, educatori e artisti si sono riuniti su Zoom, lunedì 20 settembre, per la prima conferenza mondiale della Giornata mondiale dell’educazione alla pace. La conferenza ha messo in luce il successo dell’educazione alla pace nel trasformare la vita di individui e comunità in tutto il mondo, anche di fronte alla pandemia, alla violenza e al cambiamento climatico. Hanno partecipato più di 1.500 persone. La conferenza ha invitato l’Assemblea generale delle Nazioni Unite a dichiarare una Giornata mondiale dell’educazione alla pace.

“Sono onorato di essere l’oratore inaugurale di una Giornata mondiale dell’educazione alla pace”, ha affermato l’ambasciatore Anwarul Chowdhury, ex sottosegretario generale delle Nazioni Unite. “Come esseri umani dobbiamo potenziarci per contribuire in modo più efficace a portare pace interiore ed esteriore. Questa consapevolezza è diventata ora più importante, specialmente per donne, giovani e bambini, nel mezzo della sempre crescente espansione militare che sta distruggendo sia il nostro pianeta che la nostra gente». L’ambasciatore ha servito le Nazioni Unite come sottosegretario generale delle Nazioni Unite, presidente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, consiglio dell’UNICEF e alto rappresentante delle Nazioni Unite, sostenendo i paesi più vulnerabili del mondo.

“Una Giornata dell’Educazione alla Pace delle Nazioni Unite fornirà la transizione da una cultura di imposizione, dominio e guerra a una cultura di incontro, conciliazione, dialogo, alleanza e pace”, ha affermato l’ex direttore generale dell’UNESCO Frederico Mayor Zaragoza. “Abbiamo bisogno di educatori che sappiano educare a una cultura di pace e non violenza. Sappiamo che la nostra terra deve affrontare una minaccia irreversibile, ma ora noi persone agiremo per prevenire tutto ciò implementando gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite”.

La relatrice della Giornata dell’educazione alla pace Kehkashan Basu aveva solo 12 anni quando ha fondato la Fondazione globale Green Hope per educare i suoi colleghi sugli obiettivi di sviluppo sostenibile. È mentore della realtà climatica, ex coordinatore globale per bambini e giovani, UNEP MGFC e sostenitrice dei diritti umani delle Nazioni Unite. “Il modo in cui facilitiamo l’educazione alla pace è consentire alle donne delle comunità svantaggiate di guidare il cambiamento. Abbiamo appena aperto una scuola di cucito dove donne e ragazze realizzano maschere, vestiti, borse e vendono questi prodotti per guadagnarsi da vivere.

L’attore cinematografico Michael Nouri ha ospitato l’evento della Giornata dell’educazione alla pace. “Se ci preparassimo alla pace come ci prepariamo alla guerra, non saremmo in questo pasticcio”, ha detto. “Ecco perché sono un ambasciatore per Seeds of Peace, preparando i giovani leader di tutto il mondo a essere pronti per la pace con formazione, abilità, conoscenza ed esperienza per costruire un mondo pacifico”.

Altri oratori:

Dr. Kozue Akibayashi: Professore alla Doshisha University Graduate School of Global Studies, a Kyoto, Giappone, e membro del WILPF.
Ambasciatore Prof. Dr. Karim Errouaki: Presidente Emerito dell’American University of Europe (AUE-FON)
Avon Mattison, co-fondatore e presidente/amministratore di Pathways To Peace, un’organizzazione di messaggero di pace designata dalle Nazioni Unite, con status consultivo delle Nazioni Unite (ECOSOC).
Dr. Stéphane Monney Mouandjo: Direttore Generale del Centro Africano di Formazione e Ricerca in Amministrazione per lo Sviluppo (CAFRAD)
Dot Maver, PhD. Fondatore del consiglio di amministrazione/fiduciario della National Peace Academy, fondatore dell’Alleanza globale per i ministeri e le infrastrutture di pace e direttore esecutivo fondatore del River Phoenix Center for Peacebuilding.
Tony Jenkins, PhD. Direttore generale dell’Istituto internazionale di educazione alla pace (IIPE), coordinatore della campagna globale per l’educazione alla pace (GCPE) e docente a tempo pieno nel programma Giustizia e pace della Georgetown University.
Monica Willard, United Religions Initiative, è il principale rappresentante dell’URI presso le Nazioni Unite e collabora con il Dipartimento per l’informazione pubblica delle Nazioni Unite (DPI) in occasione della Giornata dell’Osservanza degli studenti per la pace.
“Non capiamo più quel semplice bisogno di essere gentili. Anche in ambienti che dovrebbero essere pieni di amore, pieni di incoraggiamento, pieni di comprensione, scopri che le persone stanno combattendo”, ha affermato il relatore principale Prem Rawat, fondatore del Programma di educazione alla pace che collabora con governi, ONG e volontari in oltre 70 Paesi. “D’altra parte, hai un programma di educazione alla pace nello stato indiano di Telengana che ha chiuso cinque carceri! Le persone che sono state rilasciate non sono tornate. Questo è ciò che ha fatto il Programma di Educazione alla Pace! Non quello che può fare.”

La Rete per l’Educazione alla Pace chiede all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di dichiarare una Giornata Mondiale dell’Educazione alla Pace. La nuova collaborazione globale sta intraprendendo azioni di base per condividere competenze, know-how e buone pratiche per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Comprende il Movimento globale per la cultura della pace, il Segretariato della Dichiarazione di Bruxelles Pledge to Peace, la Fundación Cultura de Paz, il Centro per la pace dell’UNESCO, la Federazione spagnola delle associazioni e dei club dell’UNESCO, Percorsi, Istituto internazionale per l’educazione alla pace, Campagna globale per l’educazione alla pace, Fondazione Prem Rawat , National Peace Academy, Unity Foundation, PeaceChannel.com e un numero crescente di altri.

Il Peace Education Network continuerà a ospitare webinar e webcast su strategie, strutture e programmi di educazione alla pace.

Categories:
  PLEDGE TO PEACE, RASSEGNA STAMPA

Leave a Reply